Saverio Gerardis.com

ALBERO GENEALOGICO KIWANIS METEO POLITICA RASSEGNA STAMPA REGGIO CALABRIA WEBCAM LINKS

 

Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud

(Martedì 24 dicembre 2013)

Celebrato il gemellaggio tra due "club modello" che lavoreranno insieme nell'interesse dei bambini
Reggio e Cremona unite dagli ideali del Kiwanis

Il Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria, che recentemente si è reso protagonista in città per aver organizzato la prima nazionale dello spettacolo "Apriti Cielo" di Ficarra e Picone per destinare somme alla sezione reggina dell'Aisla ed all'Agiduemila Volontariato, allarga i suoi orizzonti e trasforma in gemellaggio la già avviata collaborazione con il Kiwanis Club Cremona.
Nella città lombarda, nell'ambito delle manifestazioni per festeggiare il ventennale del Kiwanis Club Cremona, si è tenuta la cerimonia di gemellaggio tra i due club, alla presenza del Governatore del Kiwanis Distretto Italia-San Marino Carlo Turchetti, del Luogotenente Divisione Lombardia 2 Mario Finocchio e dei rappresentanti di tutti i Kiwanis Club della Divisione Lombardia 2.
La serata è stata organizzata dal presidente del Kiwanis Club Cremona Gabriella Antonioli, che ha presentato il libro evento del ventennale "Conoscere il passato per inventare il futuro" e, nella stessa serata, il presidente Antonioli ha anche donato agli ospiti il calendario realizzato dal club, risultato dell'iniziativa "I bambini disegnano per i bambini".
La cerimonia di gemellaggio, che ha registrato anche la presenza del sindaco della città di Cremona, Oreste Perri, è stata presentata dal Past Luogotenente della Divisione Lombardia 2 Giuseppe Cristaldi, socio del Club Cremona ma punto di riferimento anche per il Club Juppiter Reggio Calabria e più in generale per tutto il Kiwanis in Italia.
Il presidente del Kiwanis Club Juppiter Reggio Calabria Francesco Garaffa ha voluto evidenziare che «il gemellaggio normamente è l'evoluzione di due associazioni che condividono gli stessi ideali, l'incontro di due città, di due club, di due culture. Ma soprattutto, in quest'occasione, è la naturale evoluzione di quel percorso di amicizia tra i soci dei due club, iniziato prima ancora della fondazione del Kiwanis Juppiter, quando il nostro vicepresidente Saverio Gerardis, allora Governatore del Kiwanis Junior, ha conosciuto l'allora Luogotenente della Divisione Lombardia 2 Giuseppe Cristaldi, persona dalle grandi virtù e kiwaniano più unico che raro. Amicizia cresciuta attraverso il proseguire della collaborazione con Giuseppe Azzarà, Francesco Cardile, Gabriella Antonioli e tanti altri. Proprio i valori portati avanti da Giuseppe Cristaldi e da tutto il Kiwanis Club Cremona sono serviti a indicarci questo club come modello da seguire, dunque era giusto che questa amicizia diventasse gemellaggio, così come è bello pensare che proprio il modus operandi dei nostri club ci ha portati entrambi a diventare Club Modello, grazie agli obiettivi raggiunti con il Service Eliminate. Ma se servire i bambini del mondo è il motto del Kiwanis, c'è un altro obiettivo ancora più importante che ogni club Kiwanis deve perseguire, ed è quello descritto meglio nella frase dell'antico idioma dei pellerossa americani da cui deriva: "Nun-Kee-Wan-Nis", "Conosciamoci meglio per lavorare insieme". Ed è per questo che oggi lo Juppiter stringe quest gemellaggio con il club di Cremona».
 

 

                       
Designed & programmed by Saverio Gerardis

Cookie & Privacy Policy

Il sito è on line dal 22.05.2003